lunedì 18 marzo 2013

Patatine come quelle famose (ma non fritte)


Ingredienti:
  • patate
  • olio extravergine d'oliva
  • sale Mirroir Bolivia (Orodorienthè)
  • ghiaccio
  • acqua fredda
Queste patatine sono proprio come quelle originali, le ho solo tagliate un pò più cicciottelle, mi sono divertita anche a realizzare il cartoncino per contenerle (e qui la mia dolce metà mi ha detto:"Bella riposata!"). La ricetta è semplicissima, sbucciare le patate, tagliarle a bastoncino della larghezza che preferite, lavarle più volte sotto l'acqua corrente freddissima, metterle in una ciotola, coprirle con altra acqua fredda e aggiungerci alcuni cubetti di ghiaccio (io ne ho messi 5), chiudere con un coperchio e lasciarle in frigo per almeno 2 orette. Trascorso il tempo, togliere l'acqua dalla ciotola, versarci un goccino d'olio e mescolare bene in modo chè tutte le patatine siano "sporche" d'olio, poi con le dita posizionarle sulla grata del forno (mettendole in modo che non cadano), poi infornarle in forno già caldo mettendole sotto la leccarda ricoperta con carta da forno (così se dovesse cadere qualche gocciolina d'olio non sporcate il forno), cuocere a 180° per 20/30 minuti, dipende dalla grandezza delle patate, regolatevi con il colore, io prima di toglierle le ho fatte andare qualche minuto anche con il grill. Una volta tirate fuori dal forno , salarle e gustarsele (possono creare dipendenza, ih ih). Per salarle ho usato il sale Mirroir Bolivia, che và usato in piccole quantità perchè è ricco di sali minerali e ha un' elevata sapidità.



1 commento:

  1. complimenti per le patatine, davvero buone, ciao e grazie

    RispondiElimina